Home page » Strumenti per ... » Ricerche genealogiche
foto della sede

Ricerche genealogiche

Frequentemente, in questi ultimi anni, pervengono a questa Soprintendenza archivistica richieste di ricerche genealogiche e relative certificazioni .

Quest’Ufficio, negli anni, quando i dati anagrafici forniti erano precisi e circostanziati, ha cercato di fornire informazioni sui luoghi e gli Enti che potevano fornire i documenti richiesti. Purtroppo, nella maggior parte dei casi, le informazioni fornite sono imprecise e comunque non sufficienti per individuare l’Ente che li conserva. Altre volte la difficoltà è data dal fatto che lo stesso nome dell’avo, nella registrazione del paese ospite e nell’uso negli anni, si è modificato e non corrisponde più al cognome originale registrato nello Stato Civile del Comune di provenienza.

Le fonti disponibili per questo genere di ricerca sono, principalmente:

  • I Registri di Stato Civile, i fogli di famiglia, le Liste di Leva, conservati negli archivi di ogni Comune italiano. Dato il numero elevatissimo dei Comuni italiani e quello, anch’esso rilevantissimo, di quelli lombardi (oltre 1500), è impossibile effettuare una ricerca anagrafica senza conoscere il Comune di provenienza.
  • Fogli Matricolari militari e copia delle Liste di Leva sono conservati negli Archivi di Stato competenti per territorio; alcuni Archivi di Stato conservano anche, per periodi cronologici limitati, duplicati delle registrazioni di Stato Civile, pervenuti per versamento dai Tribunali.

In tutti i casi il nome e il cognome esatti del soggetto, il Comune di provenienza e l’anno di nascita sono elementi indispensabili per poter effettuare la ricerca con successo.
La richiesta va indirizzata al Comune o all'Archivio di Stato competente ad effettuare ricerche, comunicarne i risultati e rilasciare certificazioni.

In ogni caso la Soprintendenza non può effettuare direttamente ricerche di tale genere né certificare documentazione proveniente da altre istituzioni.

 
Data di redazione: luglio 2011