Home page » I procedimenti » Autorizzazioni ai progetti
Foto

Autorizzazioni ai progetti

L'articolo 21 del Codice dei beni culturali e del paesaggio prescrive l'autorizzazione della Soprintendenza per l'esecuzione di opere e lavori di qualunque genere sui beni culturali (d.lgs 22 gen. 2004, n. 42, art. 21, c. 4).

Ogni tipologia di intervento va preventivamente autorizzata; tra le attività più ricorrenti, importanti e delicate si ricordano:

  • riordinamento e inventariazione
  • restauro

Ogni intervento deve essere preceduto (d.lgs 22 gen. 2004, n. 42, art. 21, c. 5) dalla redazione di un progetto che deve comprendere una descrizione tecnica dell'intervento e tutti i dati ed elaborati preliminari necessari; il progetto deve prevedere che l'attività sia condotta da personale competente per titoli ed esperienza commisurati al lavoro da svolgere.
La Soprintendenza non prevede attualmente procedure di accreditamento preventivo di personale qualificato.
Il progetto dev'essere preventivamente trasmesso alla Soprintendenza, che lo valuterà in tutti i suoi elementi prima di autorizzarlo, con eventuali prescrizioni.

Alcuni utili suggerimenti sono disponibili, tra l'altro, sul sito della Soprintendenza Archivistica per il Piemonte, per la redazione di un progetto di riordinamento e inventariazione (schema per la redazione di un progetto di intervento) e per il restauro (Restauro. Procedura di intervento).

La Soprintendenza Archivistica per la Lombardia è comunque a disposizione per un confronto preventivo per la redazione di un progetto adeguato all'intervento da realizzare.

 
Data di redazione: novembre 2012